Guida per diventare un Artificial Intelligence Developer

Guida per diventare un Artificial Intelligence Developer
Avatar author
ale.morici

del 15/11/2023

Il mondo dell’Intelligenza Artificiale (IA) è in costante espansione, e coloro che possiedono competenze nell’ambito della programmazione e degli algoritmi si trovano di fronte a un’opportunità d’oro: diventare uno Sviluppatore di Intelligenza Artificiale (AI Developer). Esploriamo chi è veramente uno Sviluppatore di IA, cosa fa, e come intraprendere questo viaggio verso una carriera appassionante e di tendenza.

Indice

Sviluppatore di Intelligenza Artificiale, ruolo e funzioni

Lo Sviluppatore di Intelligenza Artificiale è il creatore dietro le quinte, responsabile della progettazione, sviluppo, implementazione e monitoraggio dei sistemi di intelligenza artificiale. Questi sistemi simulano le capacità cognitive umane, affrontando sfide complesse come l’apprendimento, il ragionamento e la percezione. Dal design di chatbot conversazionali alle sofisticate auto a guida autonoma, gli AI Developer lavorano su una vasta gamma di applicazioni che definiscono il nostro mondo moderno.

Mentre gli AI Developer scrivono codice e creano algoritmi per consentire alle macchine di risolvere problemi, la loro collaborazione con Data engineers, Machine learning engineers e Data scientists è essenziale. Devono anche tradurre il potenziale e i limiti dei sistemi di intelligenza artificiale per i Project manager e le parti interessate, fungendo da ponte tra la complessità tecnica e la comprensione aziendale.

AI Developer vs. Machine Learning Engineer

Sebbene gli sviluppatori di intelligenza artificiale e gli ingegneri di machine learning condividano obiettivi simili, c’è una distinzione fondamentale. 

L’Intelligenza Artificiale è l’architettura più ampia che mira a creare sistemi autonomi che non solo apprendono ma anche agiscono in modo intelligente. L’obiettivo ultimo è la creazione di entità artificiali in grado di prendere decisioni autonome, riflettendo in qualche modo le capacità cognitive umane. L’IA è il campo più vasto che abbraccia molte tecniche e metodologie per raggiungere questo obiettivo ambizioso.

Dall’altra parte, il Machine Learning (ML) è una sotto-categoria dell’IA che pone l’accento sullo sviluppo di algoritmi e modelli che consentono ai sistemi di apprendere dai dati nel tempo. L’obiettivo principale del ML è l’adattamento continuo. Qui, l’intelligenza sta nel miglioramento progressivo attraverso l’assimilazione di nuove informazioni, simulando in modo più stretto il processo di apprendimento umano.

La distinzione chiave risiede nella differenza tra essere “intelligente” e adattarsi continuamente. L’IA è progettata per manifestare una forma di intelligenza autonoma e consapevole, mentre il Machine Learning si concentra sulla capacità di adattarsi dinamicamente, migliorando le proprie prestazioni in base all’esperienza e ai dati accumulati.

Strumenti dell’AI Developer

Nel vasto arsenale di uno Sviluppatore di Intelligenza Artificiale, i linguaggi di programmazione emergono come le chiavi maestre, aprendo le porte a un mondo di innovazione. Tra questi, R, Java e Python si ergono come colonne portanti, fornendo la robustezza necessaria per plasmare il futuro dell’IA.

Linguaggi di programmazione

  • Python: questo linguaggio versatile e potente è una scelta prediletta per gli sviluppatori di IA. La sua sintassi chiara e la vasta gamma di librerie, come TensorFlow e PyTorch, forniscono un terreno fertile per la creazione di algoritmi complessi;
  • Java: con la sua portabilità e affidabilità, Java offre una struttura robusta per la costruzione di applicazioni AI su larga scala. La sua capacità di gestire la complessità dei progetti rende Java uno strumento cruciale per gli sviluppatori di IA impegnati in sfide di portata globale;
  • R: apprezzato per le sue capacità statistiche e grafiche, R è un elemento essenziale nel toolkit di chi lavora con analisi dei dati complessi. La sua interfaccia user-friendly facilita l’esplorazione e la manipolazione di dati, rendendolo ideale per gli sviluppatori di IA immersi nell’analisi approfondita.

Strumenti di profilazione e analisi

  • Tool di profilazione (come Perl o Perforce): questi strumenti rivelano la struttura interna dei programmi, consentendo agli sviluppatori di identificare e risolvere inefficienze. Un’analisi dettagliata è fondamentale per ottimizzare le prestazioni degli algoritmi AI;
  • Librerie di Deep Learning (come TensorFlow, Torch e PyTorch): queste librerie rappresentano la linfa vitale per gli sviluppatori di IA che mirano a creare reti neurali complesse. Offrono un ampio spettro di funzionalità per l’implementazione di algoritmi avanzati;
  • Piattaforme Cloud (come Microsoft Azure o Google Cloud): la potenza delle risorse cloud è cruciale per l’elaborazione di dati massicci. Attraverso queste piattaforme, gli sviluppatori possono accedere a capacità di calcolo scalabili per progetti di qualsiasi dimensione.

Come diventare uno sviluppatore di Intelligenza Artificiale

  • Formazione accademica solida: una laurea in informatica o discipline correlate costituisce un fondamento essenziale. Tuttavia, è la sete di apprendimento e l’applicazione pratica delle conoscenze acquisite che distinguono il percorso di un aspirante Sviluppatore di IA;
  • Esperienza pratica o dimostrazione di competenze: mentre l’esperienza lavorativa è un vantaggio, dimostrare competenze attraverso progetti pratici o contributi a piattaforme open source può spesso essere altrettanto significativo. Gli sviluppatori di IA sono spesso valutati per la loro capacità di applicare conoscenze teoriche in contesti reali;
  • Maestria nella Matematica: l’IA è intrinsecamente legata a concetti matematici. Una comprensione approfondita di algoritmi, probabilità e statistica è cruciale. I candidati dovrebbero essere in grado di navigare agilmente attraverso i meandri matematici che guidano la creazione di modelli e algoritmi intelligenti:
  • Familiarità con gli strumenti chiave: l’uso fluente di linguaggi di programmazione come Python, Java e R è essenziale. Conoscere a fondo le librerie di deep learning come TensorFlow e PyTorch, oltre a padroneggiare strumenti di profilazione e analisi, è fondamentale per plasmare l’intelligenza artificiale.

Altri articoli

Tendenze future e innovazioni nel campo UI/UX

Tendenze future e innovazioni nel campo UI/UX

Il campo del design UI/UX è più dinamico che mai, spinto da un’incessante ondata di innovazioni tecnologiche. L’intelligenza artificiale e il machine learning stanno rivoluzionando il modo in cui i designer creano interfacce, mentre tecnologie emergenti come la realtà aumentata, la realtà virtuale, e la blockchain stanno ridefinendo le interazioni tra utenti e dispositivi. Questo […]

Leggi di più
Strumenti e piattaforme indispensabili per il design UI/UX: una guida per professionisti e aspiranti.

Strumenti e piattaforme indispensabili per il design UI/UX: una guida per professionisti e aspiranti.

Nel mondo dinamico del design UI/UX, l’efficacia e la precisione con cui un designer può trasformare una visione in una realtà digitale interattiva dipendono in gran parte dagli strumenti utilizzati. Ogni strumento o piattaforma offre funzionalità uniche che possono potenziare la creatività e l’efficienza, rendendo essenziale la scelta giusta per qualsiasi professionista del settore. Questo […]

Leggi di più
L’essenziale del Design UI/UX per aspiranti professionisti

L’essenziale del Design UI/UX per aspiranti professionisti

Il design UI (User Interface) e UX (User Experience) rappresenta oggi una delle competenze più ricercate nel mercato del lavoro. Questi due ambiti del design digitale sono cruciali per garantire che l’interazione tra l’utente e il prodotto — che si tratti di un’applicazione mobile, un sito web o un software — sia il più fluida […]

Leggi di più

Scopri il corso di laurea di EPICODE Institute of Technology